Substrato per il Pitone reale

Post informativo sui substrati più comuni.

Nella tabella in foto sono state rappresentate le caratteristiche principali per i vari substrati più usati con i loro pregi e difetti ovviamente per il Pitone reale, per altri animali vanno seguite altre regole in base alla stabulazione della specie.

Breve legenda delle voci della tabella :

• Livello di umidità : significa il potere di trattenere e rilasciare costantemente umidità

• Estetica : impatto visivo

• Facilità di pulizia : la facilità nel pulire tutta la teca cambiando totalmente il substrato

• Potere assorbente : il potere di assorbire liquidi e qualsiasi cosa liquida possa rovesciarsi o venire rilasciata in teca

• Assorbimento odori : il potere di assorbire l’odore delle deiezioni dell’animale

• Impatto ambientale : il costo che madre Terra deve pagare per poter produrre il substrato che userete

• Compostabile : la capacità di poter riutilizzare il substrato usato come compost per giardini / altro

• Durata : significa quanto tempo si può lasciare prima di doverlo cambiare totalmente

• Igiene iniziale : significa quanto è ” puilto ” il substrato quando viene comprato.

• Igiene in caso di cure : significa quanto è consigliato usarlo in caso di cure veterinarie o convalescenza post cure/quarantena/situazioni particolari che richiedono più pulizia possibile

• In caso di ingestione : sifgnifica quanto è pericoloso in caso di ingestione accidentale

Faccio alcuni piccoli appunti spesso leggendari :

La famosa carta di giornale è la cosa peggiore dal punto di vista sanitario che si possa usare essendo passata attraverso rulli di stampa, magazzini ( dove spesso possono capitare anche topi che defecano ) , furgoni, esposizione agenti atmosferici, mani di tutti che li toccano.

La scottex invece tra tutti è sicuramente più indicata in fatto di pulizia e contaminazione anche se non è certo sterile.

I batteri non sono CATTIVI per forza, essi sono ovunque anche all’interno del nostro ORGANISMO, in bocca ci sono più batteri che nel fondoschiena tanto per dirne una, quindi quando parlate di batteri come il male dei mali state leggermente sbagliando termine. ( ci sono anche batteri nocivi sicuramente ). Meglio parlare di virus, quelli si che sono pericolosi e causano le varie malattie che si spera sempre di non avere.

I regius non hanno bisogno un ambiente SECCO come il deserto, ma un ambiente umido, che sia correttamente umido come spiegato nel post fissato in alto quindi le varie carte usate come substrati non sono certo il top per questo fattore a meno di tenere la stanza umidificata e avere l’aria con la giusta percentuale di umidità.